Sviluppo Aziendale 2018-09-14T16:07:40+00:00

SVILUPPO AZIENDALE

“Chiunque smetta di imparare è vecchio, che abbia venti od ottant’anni. Chiunque continua ad imparare resta giovane. La più grande cosa nella vita è mantenere la propria mente giovane.” (Henry Ford)

Il pensiero scientifico al quale ci riferiamo è quello di Peter Senge e della “Learning Organization” (Apprendimento organizzativo).

Le organizzazioni che apprendono sono, secondo Senge, quelle che hanno acquisito la consapevolezza del legame tra miglioramento, cambiamento e apprendimento e le persone che ne fanno parte cercano di incrementare di continuo la loro capacità di conseguire i risultati a cui aspirano. L’organizzazione viene considerata come un’espressione conoscitiva, dove gli attori non sono unicamente soggetti di azione, ma anche soggetti di apprendimento organizzativo, in grado di trasformare il modo di vedere la realtà nel contesto organizzativo: l’individuazione di un errore e la sua correzione coinvolgono l’intero apprendimento collettivo, non solo quello individuale, andando a modificare le mappe cognitive utilizzate nell’organizzazione.

L’organizzazione che apprende è un approccio che mette al centro l’essere umano e le sue esigenze naturali: se le esigenze vengono rispettate, la persona può dare il massimo della sua prestazione, è più resiliente, è più disposto a autoriflettersi e a prendersi le responsabilità delle proprie azioni.

Portare dunque un’organizzazione che viene gestita in modo tradizionale ad una “Learning Organization” richiede degli interventi da più lati visto che è da influenzare il membro, il gruppo, la cultura aziendale. Tenere sotto “controllo” ogni tassello e le dinamiche che si generano passo per passo, non è un intervento facile e richiede tempo.